Conto corrente per Pensionati BancoPosta, le soluzioni Poste Italiane

Scegliere un conto corrente per pensionati è importante per tanti motivi, primo fra tutti per depositare la pensione in maniera sicura e al riparo da qualunque rischio. Per tutti i pensionati che desiderano tranquillità, una delle scelte più affidabili e sicure è il conto corrente BancoPosta per Pensionati. Come funziona? Che vantaggi ci sono? Andiamo alla scoperta di tutti i punti di forza del conto postale per chi è in pensione.

Conto corrente Bancoposta, le due soluzioni per i pensionati

Poste Italiane propone due tipologie di conti correnti tra cui poter scegliere per chi è in pensione:

  • Conto di Base Bancoposta, 24 € di canone annuo
  • Conto Bancoposta, 48 € all’anno, canone azzerabile

Andiamo alla scoperta di tutte e due le soluzioni.

Conto di Base BancoPosta, 24 € / anno

Si tratta del conto corrente di base dell’istituto postale, permette di ricevere l’accredito della pensione e di effettuare pagamenti in conto corrente di bollette ed altre spese costanti.

Include anche una carta Postamat con la quale poter svolgere un certo numero di operazioni al mese.

La versione per pensionati ha un costo di 24 € all’anno (contro i 30 € / anno standard), con possibilità di azzerare il canone per determinati casi. Consigliamo di rivolgersi direttamente all’ufficio postale di riferimento per chiedere maggiori informazioni.

Conto BancoPosta classico, fino a 48 € / anno

Per tutti i pensionati che desiderano avere una maggiore operatività di conto, Poste Italiane propone il conto corrente BancoPosta Classico, che ha un canone mensile di 4 € (48 € all’anno) con cui poter avere anche una Carta BancoPosta per ogni intestatario e servizi aggiuntivi come l’Internet Banking, il Mobile Banking e le Notifiche di sicurezza (note anche con il termine inglese di “alert”).

Tra i servizi inclusi nel canone annuo troviamo:

  • accredito della pensione
  • domiciliazione delle utenze (elettricità, gas, acqua)
  • possibilità di usare una carta di credito, sia la BancoPosta Classica che la versione Oro
  • possibilità di chiedere un fido BancoPosta, un prestito personale o un mutuo
  • accesso ad opzioni di Risparmio Postale e di investimenti sicuri
  • ricaricare una Postepay
  • fare ricariche telefoniche
  • sottoscrizione di Polizze Assicurative Vita o contro i danni.

Oltre a tutto questo, il conto BancoPosta Classico può essere gestito presso qualunque ufficio postale, via web o tramite la comoda app di Poste Italiane sviluppata per telefoni Android e iPhone.

Come azzerare il canone annuo

Per poter azzerare il canone annuo bisogna avere un conto postale aperto tra l’8 maggio 2017 e il 31 dicembre 2017 e scegliere 1 Accredito più 3 Prodotti.

L’accredito si può scegliere tra:

  • accredito della pensione
  • fare un bonifico di almeno 700 euro al mese

I 3 prodotti possono essere scelti tra:

  • un secondo della pensione (ad esempio del coniuge)
  • la domiciliazione delle utenze
  • l’uso di una carta di credito BancoPosta
  • ottenimento di un fido BancoPosta, o di un prestito (anche con cessione del quinto)
  • accensione di una polizza vita
  • fondi BancoPosta

Come aprire un Conto Corrente BancoPosta

Per poter aprire un conto corrente BancoPosta, o sostituire l’attuale conto corrente bancario con quello postale, è necessario andare presso un qualunque ufficio postale. La pratica di chiusura del vecchio conto bancario verrà svolta completamente da Poste Italiane.

Le tempistiche di trasferimento sono di 12 giorni.

Conviene aprire un conto corrente alle Poste per i pensionati?

Le Poste Italiane sono considerate, da sempre, uno degli istituti di credito più sicuri ed affidabili in assoluto, è anche per questo motivo che vengono spesso scelti dai pensionati per depositare i loro soldi. Inoltre, la semplicità con cui si può aprire un conto corrente e la diffusione sul territorio degli uffici postali permette, anche a chi non è abituato alla tecnologia, di trovare sempre un professionista con cui parlare e a cui chiedere consulenza e consiglio.

In definitiva, il conto corrente presso le Poste Italiane può essere una buona scelta per tutti i pensionati, sia chi ha smesso di lavorare da poco, che per chi è in pensione da più tempo.

Leave a Reply