La perequazione e l'aumento delle pensioni

Cosa si intende per perequazione dei trattamenti pensionistici?
E' l'adeguamento dell'importo dei trattamenti sociali (pensioni, assegni e indennità) al costo della vita.
Tali nuovi importi vengono pubblicati in Gazzetta Ufficiale.

Come viene calcolata la perequazione?
A inizio anno si determina la previsione di aumento del costo della vita e tale aumenti percentuale viene applicato ai trattamenti pensionistici. A fine anno la previsione viene confrontata con la realtà rilevata dall'istat e gli importi vengono conguagliati aumentando o diminuendo la percentuale di previsione per l'anno successivo.

Con il nuovo decreto Monti ci sono pensione che non verranno rivalutate?
Per il biennio 2012-2013 occorre ricordare che il decreto Monti di fine 2011 ha bloccato l'aumento di ogni trattamento che ecceda la quota di 3 volte il trattamento minimo INPS. Non verranno rivalutate quindi le pensioni che eccedono i 1441,58 €.

Stimare gli aumenti delle pensioni per il 2012 e il 2013 è già possibile?
Prima che vengano resi noti i nuovi importi è possibile fare un calcolo piuttosto preciso per scoprire quanto aumenteranno gli assegni, le indennità e le pensioni. L'inpdap ha indicato la pervisone per il 2012 al 2,6% (in realtà 2,4% piu 0,2% di conguaglio visto che l'ultima previsione era stata sotto il valore reale di aumento dei prezzi).

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...